Verso un ecumenismo narrativo

Verso un ecumenismo narrativo 

Un testo filosofico-teologico che affronta il tema della narrazione come risorsa per il dialogo ecumenico e per la comunione delle chiese cristiane.

L'approccio alle differenze, che per secoli si è fatto a
partire da asserti dottrinali e dogmatici, viene ora proposto attraverso la
narrazione nella quale i soggetti si raccontano e narrano il proprio vissuto di
fede, aprendo spazi aperti di ascolto e di possibilità nuove di ripensarsi e di
rilanciarsi.

Un contributo importante per il dialogo ecumenico e anche
per il dialogo tout court, poiché dialogare non significa argomentare o
fondare le proprie ragioni per contrapporle all'altro, ma aprirsi al racconto
di sé e ascoltare la storia dell'altro.

Un libro pubblicato postumo per raccogliere l'eredità e il
pensiero di Placido Sgroi, amico, équipier, nonché professore di filosofia nei
licei di Verona e docente di ecumenismo all'Istituto Ecumenico di Venezia.

Introduzione, "declinazione" e post-fazione sono
pensate per fare avere a tutti il testo, anche a chi non si occupa di
ecumenismo.

IN ALLEGATO IL FILE DELLA COPERTINA DEL LIBRO




Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.